“Creazionismo”, la cortina fumogena del darwinismo

1

 

 

Si tratta ormai di una tecnica il cui fine è ben chiaro a chi si interessa di evoluzione:

messi in difficoltà sul terreno scientifico, i sostenitori dell’ideologia darwiniana si difendono ripetendo come un mantra la parola “creazionista”, una cortina fumogena che nasconde i veri problemi.

 

Il sito UCCR (Unione Cristiani Cattolici Razionali), il cui nome è una dichiarata parodia del noto UAAR (Unione Atei e Agnostici Razionalisti, associazione dal titolo ossimorico in quanto riunisce in un unico insieme atei e agnostici, come fare un sito di interventisti/neutralisti), si sta proponendo sempre più come una delle realtà più attive sul fronte della libera informazione.

In seguito alle dichiarazioni sul presunto “anello mancante” tra uomo  e “scimmia” che sarebbe stato individuato in A. sediba, su UCCR e su CS sono apparse delle confutazioni che non sono piaciute ai “fan” del neodarwinismo.

E allora ecco partire il mantra, “creazionisti“…

 

Perché si accusa di creazionismo chi critica il neo-darwinismo?

 

 

 

 

Share.

About Author

Laureato in Biologia e in Farmacia, docente di scienze naturali Nel 2011 ha pubblicato "Inchiesta sul darwinismo", nel 2016 "L'ultimo uomo" e nel 2020 "Il Quarto Dominio".