Finalmente lottano. Per difendere la loro schiavitù.

25

Lo aveva previsto chiaramente Aldous Huxley, “cresceranno nell’amore della servitù”, e i fatti di Bologna lo confermano.

.

Michele muore suicida a 33 anni perché questo tipo di società uniformata alla follia di un’ideologia ultra liberista gli ha negato un futuro sostituendolo con una disoccupazione giovanile disperante, contemporaneamente il Nord Africa e il vicino Oriente sono in fiamme per le politiche neo imperialiste dell’Occidente a guida USA (con la complice sudditanza imposta dalla NATO), le conseguenti tragedie dell’emigrazione di massa, l’Africa sub sahariana ridotta alla fame dalle politiche congiunte WB – IMF, la Grecia umiliata e spogliata anche della dignità, le truppe NATO alle porte della Russia impegnate in continue provocazioni. Negli anni ’70 sarebbe bastato uno solo di questi spunti a scatenare rivolte studentesche, adesso l’indifferenza domina la scena, al massimo “la rete si indigna”. Click.

Ma finalmente ecco che la nuova generazione trova la forza di protestare, torna la mobilitazione di piazza davanti ad una provocazione inaccettabile per i nuovi rivoluzionari: hanno messo i tornelli alla biblioteca.

 

Questi eroi delle barricate sono rimasti impassibili davanti a tutto, non hanno battuto ciglio quando la loro generazione è stata schiacciata sotto imposizioni inumane e dogmi economici assetati di sangue come una divinità Azteca, ma davanti ai tornelli sono balzati lancia in resta come dei novelli Don Chisciotte davanti ai mulini, del resto una vaga somiglianza, a parte le dimensioni, devono averla vista.

I tornelli sono assurti a metafora di un nemico opprimente che va combattuto senza risparmiarsi, un nemico che arrogantemente è stato posto tra loro e la libertà, eccola la loro libertà nelle parole di una testimone riportate sull’ Huffington Post:

“È successo anche questo: un giorno un tizio si è masturbato davanti a una ragazza, all’interno della biblioteca, come se niente fosse. Lei è scappata fuori in lacrime mentre dentro scoppiava un pandemonio. Un’altra volta ho avvertito una ragazza che la stavano derubando: sono stata inseguita e minacciata di botte”.

Emilia spiega come la situazione è degenerata nel corso del tempo:

“La biblioteca nel corso degli anni ha prolungato i suoi orari, prima oltre le 17, poi fino alle 24. Uno sforzo compiuto proprio per garantire a tutti la possibilità di studiare. Ma dal pomeriggio il personale se ne va, restano solo i custodi. E in quelle ore le stanze diventano terra di nessuno. O meglio: hanno cominciato a entrare i punkabbestia e gli altri gruppi che stazionano nella piazza lì davanti, facendo i loro comodi”.

Poi, oltre ai punkabbestia, sono comparsi i collettivi anarchici. Così, prosegue Emilia, “sono cominciate le occupazioni, le assemblee, le risse tra gruppi rivali; minacce e insulti erano all’ordine del giorno. Un inferno”.

Il resto è cronaca di questi giorni, come ricorda il Corsera:

“Il culmine viene raggiunto quando l’ateneo bolognese si convince a installare dei tornelli all’ingresso della biblioteca: chi entra, deve avere un badge. È cronaca dei giorni scorsi: prima gli antagonisti decidono di sabotare i dispositivi all’ingresso, poi li smontano e occupano la biblioteca. A quel punto il rettore chiama la polizia e fa sgomberare i locali con la forza”.

Gli antagonisti (antagonisti di cosa, della propria dignità?) hanno dunque lottato per difendere le loro catene, insensibili ormai ad ogni ingiustizia fino al limite dell’anestesia, sordi ad ogni grido di persone e popoli oppressi dall’Europa al resto del mondo, hanno sfidato infine il ‘potere’ per difendere il diritto di masturbarsi in biblioteca davanti ad una ragazza, il diritto di derubarne un’altra, quello di farsi le loro canne, di spacciare, quello di scatenare le loro guerre tribali coi punkabbestia.

Ma più che antagonisti potrebbero essere avanguardie, prototipi di un modello antropologico impegnato a difendere la propria miseria, un tipo umano geloso della condizione di schiavitù, innamorato delle proprie catene, la sola cosa per la quale potrebbe combattere.

.

.

.

Share.

About Author

Laureato in Biologia e in Farmacia, docente di scienze naturali.
Nel 2016 ha pubblicato “L’Ultimo uomo”

  • GIUSEPPE CACIOPPO

    Sono i nipotini dei “collettivi studenteschi” degli anni settanta. Quelli che …più a sinistra non si può; quelli che… passavano gli esami per meriti politici; quelli che… sparavano alle gambe ai professori con la schiena dritta; quelli che … se obbiettavi eri “fascista”; quelli che … siccome erano più a sinistra della sinistra, dato che la sinistra è per definizione il bene assoluto, avevano ideologicamente ragione; quelli che… oggi sotto il nome di ” centri sociali”, per le ragioni di cui sopra, hanno il diritto di stare… figli di tali padri… aldisopra della legge.

    • Enzo Pennetta

      La versione peggiorata, so che sembrava impossibile, ma in confronto questi gli altri erano dei filosofi.

  • valentino

    Che gente simpatica!

    • Enzo Pennetta

      Pensa che seratine piacevoli in biblioteca… 🙂
      Comunque il fatto che abbiano occupato la biblioteca per le loro attività di degrado assume un sinistro valore simbolico.
      E’ la nuova calata dei barbari, ma stavolta non è un invasione, vengono dall’interno.

      • valentino

        Parafrasando: “fanno della loro vita un deserto e la chiamano libertà”. I libri non servono perchè rappresentano la cultura delle classi che opprimono il popolo. Come si chiamava quello? Ah sì: Pol Pot.

  • Dom

    Buongiorno! Intanto Hollywood per conto dei signori del mondo, usando le maschere di questo o quell’altro attore, continua con la demolizione della famiglia….https://news.google.it/news/amp?caurl=http%3A%2F%2Fm.eonline.com%2Famp%2Fnews%2F829404%2Fscarlett-johansson-thinks-monogamy-is-unnatural#pt0-919518

    • LG

      …interessante come venga sempre usato il termine “naturale”/”natura” zigzagando di volta in volta tra i significati e i contesti.

      “naturale” è ciò che si dà in atura, ciò che c’è in quanto c’è…ma “naturale” è anche ciò che realizza pienamente l’esenza di un essere. Posso preparare un risotto al petrolio, perfettamente naturale, ma che nessun essere umano potrebbe mangiare perchè non conforme alla sua natura. Posso dire che in natura la poligamia esiste ma che realizza la natura dell’essere umano quel rapporto meraviglioso di accoglienza e vita nella diversità e fedeltà che è la monogamia. Allo stesso modo posso dire , tagliando un po’ il disorso con l’accetta, che il bene è sempre piuttosto faticoso e deve vincere una certa inerzia/entropia naturale (in altri tempi chiamato peccato orginale, concetto e categoria molto preziosi). Posso poi dire, e concludo con una boutade, che francamente …se natura deve essere…che natura sia … non capisco infatti, soprattutto nell’ambito della discussione sul matrimonio egualitario e del “love is love”, la pervicacia nel limitarsi allo schema della coppia/paio monogamica (vedansi link) . Saluti a tutti

      http://www.ilgiornale.it/news/cronache/thailandia-ora-arriva-matrimonio-tre-primo-caso-mondo-1104105.html

      http://www.ilcorrieredellanotte.it/arriva-il-matrimonio-a-tre-dopo-la-thailandia-anche-in-italia/

  • Menanni

    Come lettore di questo blog mi pare doveroso, anche se OT, sottoporre alla vostra cortese attenzione il documento ufficiale che si trova al seguente indirizzo:
    http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_4_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=salastampa&p=comunicatistampa&id=4848
    A me fa spavento.
    A voi?

    • Vittorio Strabelli

      IL PIANO NAZIONALE VACCINALE….TERRIBILE… !!! e’ un complotto !!!
      troverai certamente conforto ai tuoi dubbi sul blog dei somari…ah ah ah !!!
      ps e che dovrebbe fare il ministero della salute ? guarire la gente con l’acqua agitata dell’omeopatia ? ah ah ah !!!!

      • Vittorio Strabelli

        Pol pot…ah ah uguali guarda. direi che con la probabilita’ di 10^-40 avete raggiunto il livello corrispondete ai famosi “occhiali ai raggi x” nell’era internettiana 🙂 bufale in liberta’ 🙂

        • Maurizzio

          Chi è il re delle bufale?Se ha qualcosa di scientificamente criticabile-alternativo alla “probabilità di 10^-40 ” lo scriva.Rinunciando agli insulti(prima o poi saranno punibili penalmente).

          • Maurizzio

            se quello che ho letto stamane è autentico ,in risposta ad una lettera della Presidente della Camera, solo su Facebook(Zuckenrberg si è detto contrario a censure e via dicendo) si potrà insultare a piacimento o permettersi di schernire chiunque.L’orientamento politico va verso una censura,che pur trovandomi contrario,in moltissimi casi è veramente necessaria.

          • franco piadena

            ho capito. insomma,voi potete propalare professioni di razzismo,schernire gente seria e il suo lavoro,attribuire massacri infamanti a chi porta avanti con buon successo la sua politica (“pol pot”),magari proporre anche di “cancellare” le idee di chi la pensa diversamente ,alla maniera di fra Bonaventura…che tanto,”cosa cambierebbe ?” .gli altri no.
            Benvenuti nel mondo reale ragazzi,in quello la vostra parte e’ pari a 10 ^-40. siete voi che dovreste smetterla di sputare su tutto e tutti,e presentare le vostre teorie alla comunità’ scientifica,accettandone le regole. Eh, Pennetta? chi “prendi a calci” stasera? Parliamo un po’ dei vaccini che “si potrebbero tranquillamente evitare”,dai.

          • franco piadena

            http://milano.repubblica.it/cronaca/2017/02/16/news/milano_meningite_due_nuovi_casi_uno_mortale-158474945/
            e’ tutta propaganda gender,i vaccini,l’aborto, le unioni civili,il divorzio…almeno fino a quando non c’e’ il culo vostro o quello dei vostri figli,sulla graticola.

          • franco piadena

            Allora state sicuri che…ehm…si quella di Galileo non era più’ un’ipotesi.. pare che il principio d’inerzia funzioni meglio delle teorie di “Tommaso”..le gravidanze extrauterine,ehm,quelle di mia figlia si curano anche con il metotrexate…e la sanità’ pubblica abortista…ehm,meglio continuare a finanziarla….e…ehm…meglio anche rivedere un attimo quella teoria sulla selezione naturale,magari sui batteri sottoposti ad antibiotici funziona….

          • Maurizzio

            Francamente leggendovi non riesco a capire una MAZZA.Maurizzio rivolgendosi a quell’altro signore chiedeva con precisione una alternativa alla formula già citata fin troppe volte sull’origine della vita.Dica signor Piadena.

          • Maurizzio

            Ricapitoliamo gli argomenti da voi trattati:Razzismo,Gente seria che lavora,Fra Buonaventura,Comunità scientifica,Vaccini,Gender,L’aborto,le unioni civili,il divorzio,Galileo,teorie di “tommaso”,gravidanze exstrauterine,metotrexate,sanità pubblica abortista,teoria della selezione naturale,batteri,antibiotici,pol pot ???,culo vostro(nostro?),vostri figli,sulla graticola. Un accenno a 10 ^-40.Cavolo di tutto e di più.

          • Maurizzio

            Teorie di “Tommaso” ??(San Tommaso d’Aquino ???).

          • Maurizzio

            In quale articolo su Cs si parla di razzismo!!!!!!

          • Maurizzio

            O meglio si fa apologia del razzismo???

          • Maurizzio

            Si ma intanto lei evita di parlare di Abiogenesi-Origine della vita.
            Fare politica è troppo facile.Scrivere,scrivere,scrivere,scrivere,parlare,parlare ancora di più.Minacciare ancora più facile.ORIGINE DELLA VITA QUESTO Era l’argomento trattato da maurizzio!!!!!!!!!!!!!!!!

          • franco piadena

            ah gia’ l’origine della vita. bene,non si conosce. o meglio,grazie a persone del calibro di Darwin o di Dawkins (un cretino che ha tenuto per diversi decenni la cattedra di Zoologia di Oxford) ne sappiamo qualcosa,in minima parte. E allora? Credi che delle altre cose sappiamo tutto? Ti informo che a tutt’oggi anche la guarigione di un raffreddore e’ un Mystero,se si considera il meccanismo della traslazione linfocitaria. E allora che facciamo ? Diamo i numeri? che probabilità’ c’e’ che un linfocita traslochi proprio nel sito dell’infezione? 10 ^ – 60 ? Sara’ un miracolo,neh?

          • Maurizzio

            Che vuoi fare il mondo è complesso ! Si d’accordo non diamo i numeri.

          • franco piadena

            esatto,e allora che senso ha chiedersi “la probabilità'” che un microbo si autoassembli per caso? poi “vita” cosa vorrebbe dire ? che s’intende ? un virus? un prione ? un ribozima ? se voi,o meglio,chi scrive gli articoli,foste in grado di confrontarvi normalmente con gli altri,probabilmente anche voi “cattolici” avreste più’ “probabilità'” di avere successo nell’agone politico (perché di questo si tratta,in questo sito,solo e unicamente di politica). Che senso ha presentare Bonaventura (quello che fece bruciare le biografie di san francesco per costruirne una miracolistica e farlocca) come “campione di verità'” ? E che senso ha confrontarlo con un epistemologo del XX secolo tacendo oculatamente l’unica cosa degna di nota che ha fatto (ossia distruggere documenti,alla maniera di quelli dell’ISIS) ? ma che,scherziamo? Masiero,ma credi di essere l’unico a conoscere la storia della filosofia? guarda che la studiamo anche fuori Verona,e magari anche meglio,qui a Milano. Ah ah ah…..in compenso la “scuola di omeopatia” l’abbiamo lasciata a borgo roma dai….ah ah ah…qui facciamo altro 🙂

          • Maurizzio

            Questo è un confronto molto “alto” e riguarda in particolare altri esperti di Storia della Chiesa e Storia della filosofia.Mi sembra che nei prossimi giorni avremo su Cs un nuovo articolo del Prof.Masiero ,sicuramente interessante, dove potresti presentare(per favore con un certo ordine)le tue domande.Grazie di avermi definito “cattolico”………