Stato d’emergenza

2

Perdita della libertà e avvento del transumanesimo

Di fronte all’emergenza sanitaria la scelta è stata la drammatica perdita di libertà personali sacrificate in nome della salute.
Una misura che avrebbe potuto essere accettabile in un arco di tempo limitato e dal termine prestabilito, si è invece trasformata in una misura a tempo indeterminato che ha portato oltre alla perdita della libertà la perdita della salute e del sostentamento di molti.

Nel frattempo le emergenze vengono anche impiegate per sperimentazioni di ingegneria genetica dalle dubbie applicazioni e destinate ad inquinare in modo irreversibile il patrimonio genetico delle specie trattate, questo è un modo reale per rubare il futuro alle prossime generazioni.

Share.

About Author

Laureato in Biologia e in Farmacia, docente di scienze naturali Nel 2011 ha pubblicato "Inchiesta sul darwinismo", nel 2016 "L'ultimo uomo" e nel 2020 "Il Quarto Dominio".

2 commenti

  1. Ruggero Malossi on

    Buongiorno. A proposito della querelle in atto circa l’origine del virus, sono riuscito a scaricare dal sito di Nature, un articolo delDicembre 2015 nel quale si parla con chiarezza di un corona virus, innocuo all’uomo, prelevato dal polmone di un pipistrello cinese, chimerizzato con la sequenza genica di un altro SARS prelevato da un topo, per ottenere un corna virus a questo punto trasmissibile all’essere umano ed altamente contagioso. Sono riuscito a scaricarlo tramite Yandex perché google non lo mostra. Questo grazie a segnalazioni di conoscenti di Bishkek, Kyrgyzstan, che avevano rintracciato il sito sui siti russi. Se è interessato le invio una copia.
    Saluti
    Ruggero Malossi

    • Enzo Pennetta on

      Buonasera Sig. Malossi, sapevo di operazioni del genere, come raccontato dalla famosa puntata di Leonardo del 2015, non ho però un paper sull’argomento e come lei ha giustamente immaginato sarei interessatissimo a leggerlo.
      La contatto via email all’indirizzo col quale ha fatto il login per questo intervento.
      Grazie.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.