INF-amia: quello che c’è da sapere sulla repressione della libera informazione e del dissenso

3

 

Alla domanda su quale sia la vera natura della guerra il più noto autore di tutti i tempi, Sun Tzu, rispondeva “piegare gli altri ad eseguire il nostro volere”, e alla domanda su quale fosse l’essenza della guerra la risposta era “l’inganno”.

A partire dall’archetipo dell’inganno rappresentato dal cavallo di Troia, da sempre la manipolazione delle informazioni ha costituito lo strumento più potente nello scontro tra interessi contrastanti, la propaganda per orientare la popolazione a favore del potere costituito risale all’antichità ma un grande salto su questo terreno è avvenuto nel ventesimo secolo con l’invenzione di cinema e televisione e le tecniche di manipolazione di massa promosse da Edward Bernays.
Oggi siamo nel pieno di una seconda rivoluzione dell’informazione, quella nata con Internet, i nuovi mezzi hanno creato una situazione del tutto inedita nella quale alle fonti ufficiali si contrappone una realtà diffusa che ha raggiunto la forza di cambiare le sorti politiche dei paesi leader della scena mondiale, dalla Brexit all’elezione di Donald Trump per finire al referendum sulla costituzione italiana del 4 dicembre 2016, l’informazione indipendente ha battuto quella ufficiale ottenendo la fiducia e quindi il consenso degli elettori sulle proprie posizioni. La reazione non poteva tardare e così con il pretesto della lotta alle notizie false, le cosiddette “fake news”, è scattata un’articolata e imponente operazione di silenziamento e di vera e propria censura dell’informazione indipendente.
Questo libro racconta le fasi di questo scontro, le armi con cui si sta giocando e quelle con cui dovremo confrontarci nel futuro immediato. L’esito di questo confronto sarà deciso dal numero di quanti ne saranno consapevoli, se la battaglia sarà persa le prossime elezioni politiche in Italia potrebbero essere le ultime che si svolgeranno con una informazione libera.

Sommario

Prefazione (Claudio Messora)

Capitoli

1-Fare informazione
2-Fake news: siamo in guerra, nel senso pieno del termine
3-Guerra asimmetrica dell’informazione: prove di contrasto alla libertà della rete da Obama alla Boldrini
4-Le due novità di questi giorni: la crisi della macchina del consenso e il conflitto interno agli USA
5-“Ha stato Putin!” L’ultimo disperato tentativo di cambiare il risultato elettorale USA
6-Principi di manipolazione sociale
7-Twitter e manipolazione sociale: è possibile trovare le tracce
8-Emergenza informazione: via dal “reality
9-Il lato nascosto della realtà: l’importanza dei siti di contro-informazione
10-Informazione: si possono battere i grandi media. Ecco come
11-Internet: prove generali di censura
12-Google: nasce il ministero della verità
13-2017: si prepara il bavaglio
14-DDL 2688: gli ultimi giorni della libera informazione
15-La rieducazione ai tempi della Gruber
16-Quark “bufala” edition: il CICAP sale sul carro delle fake news
17-La Boldrini e la piramide scopiazzata (quando il ridicolo precede la repressione)
18-La Notte dei Cristalli 2.0
19-Garrota per il dissenso
20-La battaglia più importante
21-Questa è una mela. O forse no…. La CNN tra Tommaso e Magritte
22-I sicari dell’editoria
23-Informazione libera: dalla censura alle strategie per l’immediato futuro
24-Elezioni: forse le ultime con la libera informazione, nasce la “bulgarian condicio”


Share.

About Author

Laureato in Biologia e in Farmacia, docente di scienze naturali Nel 2011 ha pubblicato "Inchiesta sul darwinismo", nel 2016 "L'ultimo uomo" e nel 2020 "Il Quarto Dominio".

3 commenti

  1. Buonasera gentile prof Enzo, volevo sapere se il libro può essere ordinato anche in qualsiasi libreria e il distributore. Grazie!

    • Enzo Pennetta on

      Buonasera, mi dispiace, ma anche con un po’ di imbarazzo devo dirle che effettivamente non lo so! 🙂
      Se prova mi faccia gentilmente sapere come andrà.
      Grazie a lei e buona serata!