Le 2 emergenze

39

L’emergenza coronavirus e quella climatica sono in realtà un’unica grande emergenza senza fine che per una eterogensi dei fini converge verso le stesse soluzioni.

La fine dell’epoca degli spostamenti a basso costo iniziata negli anno ’60 con la FIAT 500 e più tardi con i voli Low cost è nelle conseguenze di entrambe le crisi, il ritorno ad una società nettamente divisa in due classi o meglio in due caste, senza più ceto medio e borghesia, è già qui.

Il tutto realizzato con il silenzio imposto dalla censura più feroce e subdola che sia stata mai pensata, quella della lotta alle “fake news”. Questa è la realtà con cui dobbiamo confrontarci.

Share.

About Author

Laureato in Biologia e in Farmacia, docente di scienze naturali Nel 2011 ha pubblicato "Inchiesta sul darwinismo", nel 2016 "L'ultimo uomo" e nel 2020 "Il Quarto Dominio".

39 commenti

  1. Giuseppe Cipriani on

    Nulla è per sempre, caro Enzo. Che siamo in forte emergenza da un centinaio di giorni lo possiamo dire tutti, che l’emergenza continui per sempre sotto le spire di dominatori dei destini universali, opinione mia, resta un’ipotesi buona per il seguito di 1984.
    Abbiamo superato la spagnola, abbiamo superato la prima guerra, abbiamo superato il fascismo, abbiamo superato la seconda guerra e persino la dittatura democristiana e il berlusconismo… Supereremo anche il covid-19 e le assurdità che ha determinato e sta determinando.
    Sono pronto a scommettere che il prossimo Natale saremo un po’ più tranquilli, un po’ meno timorosi, e sicuramente più liberi…
    Quel che all’uomo resterebbe davvero da fare è lavorare per la giustizia sociale e, ne sono convintissimo, imparare la compassione. Sulle orme dei grandi mistici e visionari dal cuore grande possiamo riuscirci.

  2. Rag. Giovanni Diabolik on

    Inizia in questo modo: “La fine dell’epoca degli spostamenti a basso costo….”
    Sembra che, almeno una delle sue fosche profezie si stia avverando Dott. Pennetta; se il petrolio avrà costi ancora più irrisori, ciò comporterà serie limitazioni agli spostamenti fisici delle persone, che ovviamente saranno sempre più ristretti ai relativamente pochi che potranno ancora permetterseli… e questo nonostante continueranno a ripeterci che si voglia un mondo senza confini

  3. La natura ha sempre prodotto virus, giacché è vita; un mondo privo di virus, è un mondo morto.

    Nessuno sa con certezza se un virus è vivo, per la buona ragione che nessuno sa esattamente cosa sia vita.

    Un virus non è “altro” dalla natura, è natura come lo siamo noi; ne consegue che un virus è noi sotto un rapporto la cui complessità ci sfugge; ma alla cogenza della cui verità dobbiamo sottometterci. Letteralmente, noi ci continuiamo nei virus, ed i virus in noi.

    Dire “vivere in armonia” e dire “stare in salute”, è rigorosamente la medesima cosa. Un organismo sano NON può ammalarsi, è impossibile. L’insorgere di una malattia non testimonia di un’aggressione da parte di uno qualsiasi degli elementi di un ambiente; ma, precisamente al contrario, è prova certa di un’alterazione di un equilibrio.

    Una volta che, come che sia, l’equilibrio è stato alterato, l’ultima cosa da fare è acuire il conflitto che ha determinato quell’alterazione; mediante la somministrazione di (pseudo) rimedi CONTRO l’agente che, presuntamente, ha determinato lo squilibrio. Ma questo è ciò che fa la medicina moderna/universitaria, riduzionista ed allopatica, nata negli anni ’30 dello scorso secolo per interessi di bottega dei soliti ultra notissimi (cosa che qui posso appena accennare). Anziché ripristinare l’armonia organismo-ambiente, almeno quattro generazioni dei medici, hanno ingaggiato una battaglia contro il “nemico esterno”. Una battaglia che non potrà mai essere vinta, ed i cui apparenti successi sono solo illusioni. Una battaglia che può soltanto creare un cronicaio perenne, un limbo in cui soggiornano schiere sempre crescenti di clienti della Case farmaceutiche. Questo fu lo scopo: l’allargamento del bacino d’utenza, e la creazione di una dipendenza senza scampo dagli “scienziati” e soprattutto dall’industria farmaceutica senza i cui danee gli scienziati non metterebbero assieme il pranzo con la cena.

    I virus ci sono sempre stati e ci saranno sempre. Non solo loro i nemici. Il nemico dell’uomo è l’uomo stesso, che, anziché cercare di dominare la natura, deve solo comprendere che egli è natura, e di conseguenza vivere in uno stato di “giustizia” ed armonia. La sola idea di dominare la natura è sintomo certo di una schizofrenia del conoscere e del sentire. Alienazione perfetta.
    Resta a monte di tutto ciò, e come pre-condizione per far proprio quanto ho esposto, la comprensione della natura finita ed effimera dell’essere umano. Il quanto si vive, la sopravvivenza, come valori prioritari, sono la prima conseguenza dello stato di schizofrenia di cui sopra, ed al contempo, sono la scaturigine di tutte le malattie. Chi vive nel presente sta al di sopra dell’opera corrosiva del tempo. Vive nell’eternità senza tempo.

    Conclusione: questa cultura, questa politica, questo orizzonte, sono quanto di più antiumano abbia visto la nostra specie da quando abita la Terra.

    • Giuseppe Cipriani on

      I primitivi uman, in effetti, vivevano come lei, Francescom, sembra aupicare per l’oggi: in piena armonia con la natura.
      Non avevano cognizione di virus e batteri, dei nemici insidiosi che non vedevano, ed erano in piena armonia con essi anche da morti, in quanto a contatto con la terra il loro cadavere tornava a essere terra.
      Non avevano problemi di cure che andassero oltre il fitoterapico di cui erano invero esperti, come lo sono ancor oggi i cani con le foglie di tarassaco o i gatti con quelle di erba gatta.
      Non avevano i problemi che abbiamo noi oggi con medicine che per curare o alleviare un malanno ne creano magari altri.
      Non si ponevano problemi di sorta sul fatto che essere vivi dovesse avere un senso, a dire il vero neanche si domandavano cosa fosse “vita”, né come definirla al meglio.
      Sapevano che la morte si palesava con quella strana immobilità che li portava a sbiancarsi e a irrigidirsi, magari con qualche fiotto di sangue che usciva da qualche parte a causa di un corpo contundente o di un’emorragia naturale, anche questa, evidentemente, in piena sintonia con la natura.
      Questi umani fortunati fin che erano sani non conoscevano morte e da morti non si ponevano più il problema di come avevano perso la vitalità che dava loro baldanza.
      A causa di fortuiti incontri col mondo vegetali avevano imparato a conoscere anche erbe che davano euforia; non ancora il vino, e manco la passata di pomodoro, ma non avendoli ancora provati non gli mancavano.
      Avevano per amici gli alberi, gli animali mansueti che allietavano il loro sguardo rapito, attento e rapido, ché quelli meno mansueti (gli animali) avevano imparato a sfuggire correndo all’impazzata… Col fiatone come compagno, si fermavano solo dopo averli seminati. E se non ce la facevano a seminarli erano uomini morti…
      Certo, se a un certo punto qualcuno di loro non avesse cominciato ad avere l’insana idea di dominare la natura, probabilmente saremmo ancora tutti come loro, di quelli, per capirci, della scena iniziale di “2001 odissea nello spazio”.
      Ma consoliamoci, anche noi umani moderni e traviati dal progresso un giorno ritroveremo il vecchio equilibrio:, quell’assenza di genere umano che si respirava pochi milioni di anni fa, quando al mondo c’erano tutti gli altri e noi no. Un po’ di pazienza, signori, non ci vorrà molto. La natura ritroverà il suo equilibrio senza più questi dannati umani che vogliono dominarla.

  4. Ultime notizie.

    Nella piccola Nazione insulare Taiwan è accaduto un miracolo, uno stravolgimento delle leggi della biologia: ci sono stati appena 6 morti per Coronavirus (inferiori alla media annuale di morti per influenza), e circa 400 contagi. Combinazione vuole, giusto un caso, che a Taiwan l’OMS (di Bill, e benefattoti vari) è considerata una organizzazione a delinquere, è stata bandita e basta.

    E così apprendiamo che quel burbanzoso dell’ambasciatore taiwanese in Italia, Andrea Sing-Ying Lee, ha rilasciato questa provocatoria dichiarazione:

    “…dopo avere studiato le indicazioni che dava OMS, abbiamo fatto il contrario”.
    Inaudito!!! Per me il contenimento del numero dei morti o è solo un caso, oppure dipende dalla strana biologia dei taiwanesi. E comunque, credo proprio che nelle parole questo taiwanese ci siano gli estremi del vilipendio (come è il caso di Sara Cunial, orrido soggetto che ha vilipeso!). In ogni caso, tutti i taiwanesi, visto che sono tanto strani da non ammalarsi, devono essere sottoposti a TSO (come quel gaglioffo di Dario Musso).

    Fear for ever,
    vaccines for everyone,
    nunc et in secula seculorom.

    • Giuseppe Cipriani on

      L’intervista al signore di Taiwan che cita l’ha proposta sulla Rai la trasmissione Report ed è vero quel che afferma, a parte la considerazione su Oms organizzazione a delinquere che presumo del tutto sua.
      Quando si hanno esperti che sanno cosa fare, facile che le cose funzionino. Ne sappiamo qualcosa anche in Veneto dove il presidente di Regione ha avuto almeno il merito di affidarsi a esperti dell’Università di Padova che hanno saputo “raddrizzare” la pandemia. Dal 10 di aprile qui da noi i numeri sono in forte calo e, toccando ferro, tra una decina di giorni o poco più arriveremo probabilmente a contagio zero. Lunedì riapre quasi tutto, pur con limiti da paura, ma oso sperare che se i numeri continueranno si questa china avremo qualche bella sorpresa.

  5. “Così funziona l’OMS : i privati decidono dove investire.
    Chi finanzia l’OMS?
    Possiamo davvero sostenere che l’Organizzazione Mondiale della Sanità sia un ente indipendente, scevro da logiche di mercato e conflitti d’interesse?
    Due articoli de “Il Sole 24 Ore Sanità” risalenti al 2011, denunciavano come il 76% del budget dell’OMS fosse costituito da donazioni volontarie, perlopiù indirizzate a specifiche attività decise dai donatori.
    Uno degli articoli rimarcava testualmente che “l’OMS ha perso il controllo prima delle proprie politiche e poi delle proprie finanze”, che “non può più decidere autonomamente quali politiche di salute attuare“; e che il filantrocapitalista Bill Gates, quell’anno avesse annunciato che questo sarebbe stato “il decennio dei vaccini”, ad un’assemblea mondiale dell’OMS (1).
    Nel 2010 la “Fondazione Bill & Melinda Gates”, azionista di rilievo del mercato vaccinale, aveva versato donazioni volontarie all’OMS per quasi 220 milioni di dollari, posizionandosi come secondo donatore dopo gli Stati Uniti.
    Una fondazione creata dalla Fondazione Gates, la GAVI (“Global Alliance for Vaccines and Immunization“), aveva versato all’OMS altri 39 milioni di dollari. GAVI è una partnership fra pubblico e privato che comprende, oltre alla fondazione Gates, i soggetti privati del capitalismo finanziario, le principali corporations farmaceutiche del settore vaccinale e la Banca Mondiale, che è un’azionista del mercato vaccinale.
    Ulteriori donazioni, provenivano direttamente da Sanofi Aventis, Glaxosmithkline, Pfizer e Novartis, : rispettivamente il secondo, terzo, quarto e quinto produttore mondiale di vaccini, per fatturato del 2013.
    Al 2019, GSK, Sanofi e Pfizer, sono tra i 4 colossi che detengono il primato nell’oligopolio del mercato vaccinale; altri finanziamenti di queste aziende farmaceutiche provenivano da alcune loro fondazioni. Gira e rigira siamo sempre lì.
    Il contributo della Fondazione Gates era comunque di gran lunga preponderante, e conferiva alla fondazione un peso superiore a quello della maggior parte degli stati membri, soprattutto dei più poveri. Del resto la fondazione Gates, con 43,5 miliardi $ di patrimonio, pesa tuttora più dell’intera OMS.
    Fa notare l’articolo, come l’OMS non disponga liberamente dei finanziamenti privati, perché si tratta in genere di fondi commissionati verso progetti specifici scelti dai donatori stessi. In pratica i donatori finanziano l’OMS giusto perché apponga il suo logo a legittimazione dei loro stessi progetti.
    Nel biennio 2016-2017 le donazioni volontarie all’OMS sono state di circa 3 miliardi e 900 milioni di dollari, quasi l’87% del budget totale (di 4 miliardi e mezzo). Il “British Medical Journal” documenta che nel solo 2017 l’80% di questi fondi fosse condizionato a una precisa agenda decisa dai “donatori”. La fondazione Gates ha destinato all’Oms quasi 444 milioni nel 2016, di cui circa 221 vincolati a programmi specifici e quasi 457 milioni nel 2017, di cui 213 vincolati. La GAVI nel solo 2017, ha versato all’Oms oltre 150 milioni di dollari. Il giornalista Alessandro Rico, ha documentato che nel solo 2017 le industrie farmaceutiche abbiano direttamente “donato” all’OMS oltre 39 milioni di dollari (senza contare le varie fondazioni che le rappresentano).
    Il grave conflitto di interessi e la privatizzazione dell’OMS, sono da tempo denunciati anche dalla dottoressa Nicoletta Dentico, esperta di salute mondiale e che tra il 1999 e il 2004 ha diretto “Medici senza frontiere Italia”
    Nel 2017, ripetiamo, circa l’80% dei fondi ricevuti dall’OMS erano earmarked, cioè a coprire specifici progetti selezionati dai donatori. Progetti che non sempre collimano con la pianificazione dell’organizzazione, né con le esigenze prioritarie dell’agenda internazionale della salute. Così, qualcun altro fa il bello e cattivo tempo. La Bill & Melinda Gates Foundation si è affermata come primo finanziatore dell’Oms in termini assoluti nel 2013, e primo donatore volontario nel 2015. L’Oms deve smettere di operare come service provider di molti singoli donatori.
    Pensate che quasi il 20% dello staff dell’Oms (circa 1300 persone) è finanziato tramite il programma di eradicazione della polio, che riceve fondi quasi esclusivamente da contributi volontari.

    A gennaio 2020, anche al Parlamento Europeo c’è stata una interrogazione in merito ai finanziamenti privati dell’ OMS, chiedendosi quali saranno le misure adottate per evitare i comprensibili conflitti di interessi che si genereranno.
    Qui la storia della famosa pandemia di influenza, finta dall’OMS con la complicità dei governi per racimolare soldini e vendere vaccini.
    Bill Gates, ad Aprile 2020, dichiara: “Non si potranno ripristinare i diritti delle persone sino a quando non sarà vaccinata l’intera popolazione mondiale” Quindi, la persona che ha praticamente in mano l’OMS e può decidere dove investire, allo stesso tempo finanzia la ricerca di un nuovo vaccino per il Coronavirus.

    FONTE http://www.medicinapiccoledosi.it/medicina-convenzionale/cosi-funziona-loms/

    ———————————————————————–

    Conclusione (mia):
    1°, Bill Gates è un produttore e commerciante di vaccini;

    2°, Bill Gates dichiara: Non si potranno ripristinare i diritti delle persone sino a quando non sarà vaccinata l’intera popolazione mondiale”.

    3°, L’OMS (associazione privata) ha imposto ai governi degli Stati (ex) sovrani dei protocolli di cura per il Corona assolutamente sbagliati!!! I medici sono stati costretti a trattare i pazienti per patologie respiratorie, MENTRE tali patologie (come si è scoperto appresso) sono secondarie a problemi cardiovascolari, facilmente curabili. Decine di migliaia di persone sono morte perché la cura imposta dall’OMS di Bill Gates non poteva funzionare, perché l’intubazione e la ventilazione nulla possono contro dei micro trombi. Il Governo Conte, fatto inaudito in caso di epidemie, ha proibito, ope legis, l’applicazione del solo protocollo capace di accertare la vera causa dei decessi, e quindi di applicare la giusta terapia. Ha proibito gli esami autoptici!!! Ha proibito gli esami autoptici!!! Ha proibito gli esami autoptici!!!
    E per non lasciare tracce ha inscenato la macabra parata delle bare, col risultato aggiunto che il terrore, nelle menti deboli, crescesse fino al parossismo, e si potesse imporre lo Stato di Polizia e la macellazione sociale. Sarebbero bastaste poche autopsie, effettuabili senza il minimo rischio, in condizioni di assoluta sicurezza, per evitare lutti, sofferenze, lo sfacelo dell’economia, e la carcerazione di un popolo. Solo grazie a pochi medici coraggiosi, che rischiando di proprio, hanno eseguito le autopsie, si è scoperto quanto era stato occultato: LA DIAGNOSI E LE CURA IMPOSTE ERANO DEL TUTTO ERRATE!!! Sarebbe bastato seguire il protocollo standard e tantissime vite fiorirebbero ancora, è la nostra Patria non starebbe morendo. Ma non doveva andare così, perché Gates ed i suoi mandanti devono vaccinare ogni creatura vivente!!!

    4°, Un privato multitrilionario sconvolge la vita di un intero pianeta, comprando, nel caso dell’Italia, uomo per uomo un governo di pupazzi e di traditori (M5S, lo ricordo a chi ha perso la memoria, o è in ritardo di suo, è stato sempre no vax; arriva Bill e fa un’inversione di 180 gradi!!!). Sara Cunial ha detto queste mie medesime cose ieri in Parlamento; ebbene, pupazzi e traditori stanno avviando un procedimento d’accusa per vilipendio.

    5°, il caso Formosa, infine, dimostra che quella nella quale Gates ed OMS sono (alcuni degli) attori primari è una guerra contro l’umanità. Per salvarsi basta fare il contrario di quello che dicono.
    Sommando i punti 1, 2, 3, 4, 5, più i dati emersi dall’articolo allegato, si conclude che Bill Gates è un criminale, e tutto quanto fa capo a lui e da lui dipende e criminogeno.

    P.s.
    C’è poi un aspetto di questa sordida vicenda, che sconfina nella farsa. Coloro che adesso difendono Gates ed i suoi sudditi, una volta che la Storia farà giustizia, ci metteranno meno di un battito di ciglia per cambiare casacca. L’uomo massa sta sempre col vincitore del momento; e al momento Bill e Giuseppi stravincono. Un metodo infallibile per capire chi comanda davvero, non è guardare chi sta la governo; MA DI CHI PARLA BENE IL MAINSTREAM. L’informazione è sempre nelle mani dei veri padroni.

    P.s.2
    Ecco il protocollo Taiwan: Tutto il contrario Di OMS, Bill, Giuseppi. Sei soli morti, meno della media stagionale; economia intatta; nessuna libertà individuale oltraggiata; nessun isolamento; nessun terrore mediatico.
    http://www.meteoweb.eu/2020/04/coronavirus-taiwan/1423243/

    P.s.4
    Contagio zero è impossibile!!! Neppure sottovuoto, forse sulla Luna.

  6. Giuseppe Cipriani on

    Francescom, faccia uno sforzo di comprensione: per “contagio zero” si intende quel giorno che ai tamponi non risulteranno più contagiati… Chiaro che il virus esisterà ancora e che nuove infezioni potranno verificarsi.

    È ormai chiaro che lei è schierato con le tesi no vax… A chi volesse farsi un’idea non preconcetta consiglio questo approfondimento. Richiede un po’ di tempo ma chiarisce i meccanismi che sottostanno a questa delicata e controversa materia.

    https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.scienzainrete.it/files/I%2520vaccini.pdf&ved=2ahUKEwi8mYSz2bfpAhW9AxAIHaFuDR4QFjAKegQICBAB&usg=AOvVaw0i5wAGIYtaJ5AOOtszQvPD

      • Giuseppe Cipriani on

        Questo, credo, dovrebbe valere un po’ per tutti… In fondo mi limito a evidenziare che a un pro si contrappone un contro.
        E mi interessava soprattutto mettere in risalto come un vero regime non l’avrebbe lasciata parlare con quei toni da illuminata, almeno per il concetto che ho io di regime.

  7. Copio – incollo l’ultima mail rivevuta dal sito CitizenGo, che mi onoro di sostenere.
    Viene denunciata una pratica ed una compravendita che non trovo altro modo di definire se non infernale.
    Perché ne parlo qui, dove si sta trattando del Covid? Perché nella finanziarizzazione di tali pratiche sono attivamente coinvolti il vaccinaro Bill Gates e George Soros. D’altro canto, non credo esista lordura al mondo in cui costoro (“filantropi”, secondo la gente che piace) non sono immischiati.
    Buona lettura.

    Francesco,

    Qualcosa si sta muovendo… Il video dei 46 bambini (secondo alcuni dati, il numero è in crescita), nati per mezzo di un contratto di surrogazione e stipati in un hotel di Kiev, ha mostrato la realtà sconvolgente di questo ignobile mercato. Ciò che doveva essere un invito a velocizzare gli sforzi dei committenti per il ritiro di questi bambini, si sta rivelando invece un autogol pazzesco per le stesse cliniche di riproduzione umana. Ed ora, anche il popolo ucraino si ribella!

    Dall’ultima email che ti ho inviato, sono successe alcune cose che ci riempiono il cuore di speranza e forza, virtù necessarie per proseguire questa battaglia per difendere diritti e la dignità dei bambini.

    Mykola Kuleba, il commissario del presidente ucraino per i diritti dei bambini, ha tuonato sui suoi social: «La maternità surrogata in Ucraina viola i diritti dei bambini. La situazione creata dai neonati in un hotel mostra ancora una volta la mancanza di rispetto dei diritti umani per i nati da madri surrogate. Semplicemente l’Ucraina è diventata un negozio online internazionale per la vendita di neonati. E non sappiamo nemmeno quali siano veramente i numeri».

    Kuleba non è il solo ad essere rimasto umiliato e ferito nel vedere come le madri e i figli dell’ucraina vengano svenduti e commercializzati sul mercato mondiale. Anche i Vescovi ucraini hanno denunciato il fenomeno che sta emergendo con tale disinvoltura e hanno dichiarato in una lettera aperta alla Federazione delle Associazioni Familiari Cattoliche in Europa che «la pandemia di coronavirus rivela molte patologie nella nostra vita pubblica moderna. Una di queste è il fenomeno della maternità surrogata, in cui le persone sono trattate come un bene che può essere ordinato, prodotto e venduto (…). Una tale lacuna nella legislazione ucraina distrugge in modo significativo gli sforzi di integrazione europea e scredita il nostro Paese agli occhi della società europea».

    L’Ucraina non è un supermercato che svende le proprie donne e i propri figli. L’Italia non può permettere che i suoi cittadini favoriscano la commercializzazione della vita! Noi di CitizenGO non lo possiamo permettere…

    E tu? Sarai al nostro fianco per proteggere i diritti di questi bambini?

    FIRMA SUBITO LA PETIZIONE per chiedere l’intervento immediato del Ministro degli Esteri, Luigi di Maio. L’italia non conceda le deroghe ai committenti che hanno deliberatamente violato la legge italiana e il diritto internazionale ma favorisca un corridoio speciale per l’adozione immediata di questi bambini!

    È in atto un processo di destrutturazione, di smantellamento nei confronti della donna e di ciò che di più prezioso essa conserva: la maternità. Questo disumano mercato punta a mercificarne le parti e il loro valore in nome del “diritto a desiderare”, figlio di una moderna cultura dell’amore che attraverso l’invasività scientifica può arrivare ovunque, rendendo felici quei pochi dal portafogli pieno.

    Il vertice di questo processo di mercificazione sta producendo supermercati umani, dove coppie, single, eterosessuali, omosessuali, giovani e addirittura anziani possono entrare e selezionare il proprio bambino, indicando semplicemente con un dito su di una brochure i caratteri genetici che preferiscono, a seconda del “pacchetto economico”. Infatti, sul sito della Biotexcom si può consultare il listino prezzi, scegliere il sesso del bambino, le sue caratteristiche per “assemblare il prodotto”… una vera e propria pratica eugenetica.

    Noi non possiamo permettere tutto ciò! Assieme al popolo ucraino grideremo e combatteremo. Dobbiamo alzare la voce insieme per difendere la vita e la dignità delle donne e dei bambini.

    Grazie per il tuo impegno in questa battaglia fondamentale,

    Matteo Fraioli e tutto il team di CitizenGO

    PS: Se hai già firmato, per favore condividi subito la petizione coi tuoi amici. Ricorda: questi bambini non possono apsettare!

    Di seguito l’email che ti ho mandato giorni fa:

    La pandemia di Coronavirus ha fatto inceppare gli ingranaggi del brutale business dell’utero in affitto. In questo momento, 46 bambini commissionati e già nati sono stipati in un hotel a Kiev, separati dalle loro madri che li hanno partoriti.

    Sappiamo che cittadini italiani hanno commissionato la nascita di alcuni di questi bambini, violando la legge italiana! Non possiamo rimanere indifferenti!

    Firma subito la petizione per chiedere al Ministro degli Esteri e al Ministro della giustizia di intervenire subito, attivandosi per promuovere un corridoio speciale per l’adozione immediata di questi bambini.

    FIRMA LA PETIZIONE

    Gentile Francesco,

    Non trovo le parole… Ciò che sto per dirti mi ha sconvolto e temo che sconvolgerà anche te.

    Qualche giorno fa è giunto alla nostra attenzione un video della Biotexcom, una delle diverse cliniche di riproduzione umana che si trovano in Ucraina, dove l’ignobile pratica dell’utero in affitto è, ahimé, legale. Il video in questione mostra 46 bambini nati per mezzo di un contratto commerciale di utero in affitto, attualmente confinati in una stanza di un hotel (non sappiamo da quanto tempo) a Kiev, in totale stato di abbandono familiare, lontani dalle loro mamme surrogate, stoccati come merce venduta in attesa di essere ritirata…

    Un’attesa di cui non conosciamo i tempi, proprio perché l’emergenza della pandemia ha imposto limiti di movimento anche a livello internazionale, con la chiusura delle frontiere.

    Magari ti starai domandando: “Dove sono le mamme di questi bambini”? La risposta la troverai direttamente nel sito ufficiale della Biotexcom, tradotto anche in italiano, dove si specifica che “i bambini delle madri surrogate vengono portati via non appena nascono, per ridurre il rischio di attaccamento”, per evitare che il legame madre figlio, coltivato dalla gravidanza nei rispettivi 9 mesi, si possa solidificare. Come ti dicevo,non trovo parole adatte…

    Come pacchi in giacenza, questi 46 bambini attendono che i propri compratori vengano a ritirarli.

    Nel video (che puoi benissimo visionare personalmente sulla nostra petizione, cliccando qui), il legale della Biotexcom, Denis Herman, afferma che i bambini sono stati commissionati da diversi clienti in tutto il mondo, tra cui anche cittadini italiani. A confermarlo è stato anche l’Ambasciatore italiano in Ucraina, Davide La Cecilia, che rispondendo ad una lettera aperta della Rete Italiana Contro l’Utero in Affitto, ha dichiarato che ci sono cittadini italiani coinvolti. Questo è un fatto gravissimo!

    L’UTERO IN AFFITTO IN ITALIA È ILLEGALE!

    Com’è noto, in Italia la gestazione per altri o utero in affitto è un reato e chiunque, in qualsiasi forma, realizza, organizza o pubblicizza la commercializzazione di gameti o di embrioni o la surrogazione di maternità è punito con la reclusione da tre mesi a due anni e con una multa da 600.000 a un milione di euro (Legge 19 febbraio 2004, n. 40 “Norme in materia di procreazione medicalmente assistita”, art. 12 comma 6).

    Non possiamo rimanere indifferenti! Chiediamo che questi bambini siano adottati da una coppia che ne ha diritto e non dai suoi compratori!

    FIRMA SUBITO LA PETIZIONE per chiedere al Ministro degli Esteri Di Maio di intervenire, attivandosi per non rilasciare nessun permesso di deroga ai committenti e per promuovere immediatamente un corridoio speciale per l’adozione immediata di questi bambini.

    Nel video caricato dalla clinica si può intendere come i legali della Biotexcom siano disperati per la situazione che stanno vivendo. Probabilmente perché stanno subendo delle perdite economiche. Infatti questi bambini avranno un costo di mantenimento, non calcolato dalla clinica rispetto alla situazione di emergenza che stiamo vivendo. Per tale motivo i legali della Biotexcom stanno cercando di convincere i loro clienti a “sbrigarsi” nel richiedere deroghe speciali ai loro governi per andare a ritirare i bambini il prima possibile.

    Tutto ciò è sconvolgente! La pratica dell’utero in affitto mortifica e schiavizza le donne e ne riduce il valore della maternità ad un misero contratto commerciale: coppie e single, eterosessuali e omosessuali, possono comprare un bambino accedendo a questa pratica in paesi come l’Ucraina, compiendo una violazione dei più elementari diritti umani, tutelati dalla giurisprudenza internazionale.

    E proprio in virtù di tali diritti, noi di CitizenGO chiediamo che questi bambini vengano tutelati nel rispetto dell’Art. 7, dell’Art. 8 e dell’Art. 35 della Convenzione dei Diritti del Bambino. Tali articoli prevedono che ogni bambino sia “registrato immediatamente dopo la nascita”, abbia il “diritto di ricevere un nome […] una nazionalità, il prima possibile” ma soprattutto stabiliscono che gli Stati adottino “ogni adeguato provvedimento a livello nazionale, bilaterale e multilaterale per impedire il rapimento, la vendita o la tratta di fanciulli per qualunque fine e sotto qualsiasi forma”.

    Questi bambini sono in uno stato di abbandono. Non lasciamo che rimangano intrappolati in questo limbo! Chiediamo che questi bambini siano adottati da una coppia che ne ha diritto.

    FIRMA SUBITO LA PETIZIONE affinché il Ministro degli Esteri si applichi per tutelare, con un’azione immediata, il miglior interesse di questi bambini tramite un rapido processo di adozione.

    Qual’è la situazione legale di questi bambini? Quale status ricoprono? Chi sono le persone che li hanno commissionati? Il governo italiano conosce la situazione di questo traffico illecito e se ne è a conoscenza, qual’è la posizione dei nostri politici a tal riguardo? Perché nessuno ne parla?

    Pretendiamo una risposta chiara ed immediata da parte delle istituzioni italiane!

    Se non ci fosse stata la crisi causata dalla pandemia, probabilmente i committenti di questi bambini avrebbero portato i neonati in Italia, violando deliberatamente la legge e creando i presupposti per un un precedente politico e sociale unico. La pratica dell’utero in affitto, infatti, presuppone l’introduzione di un nuovo modello sociale, un nuovo modello procreativo e dei rapporti familiari, fondato su legami economici e commerciali che svalutano la dignità umana.

    Vogliamo sapere se il governo italiano è consapevole di quanto stia accadendo. Nel caso lo sia, pretendiamo conoscere la sua posizione a riguardo. È fondamentale, per tutti i cittadini attivi di CitizenGO, conoscere le posizioni di questa maggioranza sul tema dello sfruttamento del corpo delle donne e sulla deliberata compravendita dei bambini.

    FIRMA SUBITO LA PETIZIONE per fare pressione sul nostro governo affinché vengano rispettate le leggi italiane contrarie all’utero in affitto e tutelati i diritti fondamentali di questi bambini.

    Grazie per il tuo impegno in nome del diritto dei bambini,

    Matteo Fraioli e tutto il team di CitizenGO

    PS: la situazione richiede un’azione immediata. Come cittadini attivi abbiamo il dovere di denunciare questa terribile situazione. Firma la petizione e poi corri subito a condividerla con i tuoi amici, i tuoi parenti e i tuoi contatti. Diamo voce a questi bambini!
    Maggiori informazioni:

    Lockdown. Video-choc dall’Ucraina: i figli dell’utero in affitto parcheggiati in hotel (Avvenire)
    https://www.avvenire.it/amp/famiglia-e-vita/pagine/quei-bambini-nati-da-utero-in-affitto-parcheggiati-allestero-dal-lockdown

    Diamo una mamma ai bambini di Kiev (L’Occidentale)
    https://loccidentale.it/diamo-una-mamma-ai-bambini-di-kiev/

    Utero in affitto, consegne sospese per covid (Today)
    http://www.today.it/donna/storie/figli-utero-in-affitto-ucraina-frontiere-chiuse.html

    Nati da maternità surrogata e “stoccati” in un albergo di Kiev. Che ne sarà di loro? (Aleteia)
    https://it.aleteia.org/2020/05/11/coronavirus-nati-maternita-surrogata-stipati-albergo-kiev-lockdown/

    Ucraina, i figli delle madri surrogate ammassati in un hotel (Corriere della sera)
    https://www.corriere.it/video-articoli/2020/05/07/ucraina-figli-madri-surrogate-ammassati-un-hotel-femministe-scrivono-all-ambasciatore-italiano/bd4357d8-903e-11ea-b981-878bbbd902eb.shtm

  8. Parla un africano, leader del Movimento Panafricanista Mohammed Konarè. Ha più sale in zucca, da solo, di milioni di italiani la cui mente è stata ridotta in poltiglia da decenni (esattamente 74 anni) di propaganda.
    “…Il coronavirus che è un grande stratega politico, questo virus gli sta permettendo di fare tutto quello che non avrebbero potuto fare se non avessero creato un tal caso…”.
    “…Io mi chiedo ancora come le persone fanno a non capire quello che sta succedendo, l’tzunami che sta travolgendo la loro vita”.
    Il buon Konarè sa che le sue sono domande retoriche; infatti conosce perfettamente il potere della propaganda su menti che non aspettano altro che essere ingannate. Ogni suo video, ed in rete ce ne sono tanti è rivelatorio. Grandissimo Mohammed Konarè!
    Sottoscrivo parola per parola.

    https://www.youtube.com/watch?v=iYChzGxYVGc

  9. Il malthusianesimo, che ha indossato l’uniforme sbirresca della dittatura sanitaria, vuol cominciare a sfoltire fasce di popolozione inutili. Jaques Attali (l’uomo delle élites in Francia) lo ha detto senza peli sulla lingua tutte le volte che ha potuto. Gli ultra 65enni sono del tutto inutili, consumano senza produrre, pesano sull’Erario, e si urinano addosso. Nella modernità più moderna di sempre, questi puzzoni non servono.
    E allora vacciniamoli, così Bill incassa e loro crepano.
    Chi ha tre minuti può impiegarli (o sprecarli, se segue il mainstream) in questa lettura:

    https://www.italiasera.it/dottor-mariano-amici-un-virus-che-ti-contagia-nelle-prime-settimane-dopo-il-vaccino-rischia-di-ucciderti/

    • Attalì chi è costui ? Nessuno.Per chi cerca la limitazione della popolazione(malthusianesimo ????) i primi a morire sono i poveri in genere(nell’ordine i “vecchi”) ma come sempre!Mentre i ricchi(utili al loro Dio “bottega”) non hanno limite d’età:es.propio oggi è deceduto(no morto) l’attore Piccolì 94 enne attore giacobino e tutto il mondo neoborghese ne piange la scomparsa ! Un povero operaio che non raggiunge gli 80 anni nessuno lo rimpiange! Il Malthusianesimo è fallito da sempre;infatti basta controllare la natalità dei paesi poveri per capirlo.Ed è solo una delle parole alla moda da usare esclusivamente per il mondo ricco;già in crisi di nascite appunto dalle rivoluzioni del settecento e ottocento.I primi a morire sono i poveri come sempre!

  10. Bill=al Diavolo ? Strano ma qualcuno c’ha capito qualcosa? Allora è un “occulto” finanziatore del Oms dunque vicino ai cinesi ? Un americano che “commercia” con i cinesi(oggi è la normalità assoluta) ? Mentre ascoltando le dichiarazioni del Presidente Cinese la Cina stessa si è comportata correttamente(nessuna responsabilità) in questa stupida pandemia.Dunque il virus non ha responsabili ? Dunque Bill approfitta della situazione per proporre un vaccino che non esiste. Oppure vuoi vedere che il virus è un invenzione “italiana” e tutti gli altri ne sono innocenti ?

  11. Posso rispondere con certezza ad una sola delle sue domande: Gates non è un finanziatore occulto dell’OMS, ne è il maggiore finanziatore palese. Faccio rilevare che quello della “filantropia”, negli USA, è un affare colossale. A gratis, ti permette di raggiungere tre obiettivi:
    1°, il benefattore detrae l’importo erogato dal monte tasse;

    2° sempre a gratis ci si accredita come amanti del bene e dell’umano;

    3°, col vestitino buono e sempre a gratis, il beneffatore controlla Società private, e ONG, che hanno il potere, a loro volta, di condizionare, le politiche degli Stati sovrani. In altri termini, la filantropia USA, di fatto, è un un potere antidemocratico
    La filantropia (USA), detto in altri termini, in questo mondo in cui il fariseo universale ha vinto, è l’Eldorado dei vampiri che si spacciano per donatori di sangue.

    Mohammed Konarè qualifica Bill Gates e l’OMS con aggettivi che qui non posso ripetere, ma che li dipingono per quello che sono. In altri video, lo stesso Konarè usa un linguaggio diretto e altrettanto popolano e colorito per qualificare le ONG che traffiacano in esseri umani.
    Ebbene, qualcuno di buon cuore pensa che un certo linguaggio (come quello che scappa a Konarè) dovrebbe essere evitato; qui stesso, su questo blog, sono stato accusato, poco tempo fa, di usare un linguaggio “violento”.

    La rete è zeppa di siti, blog, forum, in cui si pubblicano descrizioni dettagliate di come si potrebbe torturare un Salvini, o chiunque si metta di traverso ai “loro”, ossia al sistema di potere che fa capo al PD. Lo ripeto, questi non si limitano ad insulti da taverna, ma si dilettano in descrizioni fantasiosissime su come far soffrire al massimo possibile coloro che odiano. E NESSUNO FIATA! Scrivi che qualcuno che lo è, è un delinquente o un idiota (ossia, connoti, non insulti), e casca la Luna sulla Terra, mentre il Cielo piange!
    Mohammed Konarè è un uomo, il che è una colpa irredimibile per i pupazzi.

  12. Giuseppe Cipriani on

    In tema di emergenza riguardo alla quale tutti hanno le ricette giuste, mi sovviene una considerazione birichina se penso ai cinguettii continui, carichi di ricette e stoccate, di uomini come Bagnai e Borghi… Dovrebbero invece ringraziare il loro capitano, che l’estate scorsa li ha sottratti da responsabilità di governo. Adesso, liberi, possono cinguettare; se fossero al governo sarebbero invece alla gogna. Hanno avuto un anno di tempo in un governo in cui non hanno avuto coraggio su nulla, belli allineati anche loro. Grazie mio capitano!

    • si ma leggendo i più recenti sondaggi il “capitano” risulterebbe essere il responsabile della pandemia.Nei sondaggi avrebbe perso qualche punto.Come si spiega? Se a quanto sembra il virus è made in China,lui che è filoamericano che responsabilità avrebbe? Forse perché ha avvallato la procedura 5s della “Via della Seta” ? Tu dall’alto del tuo Sapere che ne pensi ?

      • Giuseppe Cipriani on

        Il capitano paga mesi di assenza dal Parlamento, paga il mancato bagno di folle osannanti, paga l’abbandono del “potere” fatto sbagliando i calcoli (ricordi? sotto esaltazione Il potere lo voleva pieno). Adesso conta come il due di picche e nei sondaggi anche interni all’area leghista è in picchiata. Del resto!?

        • Alessandro2 on

          Ciuseppi ha ottenuto senza chiederlo quel pieno potere che Salvini aveva solo chiesto. Ma il secondo lo chiedeva in termini elettorali (si augurava di prendere il 51% dei voti), ed è cascato il mondo. Il primo invece se l’è preso senza chiedere, con l’uso del democraticissimo DPCM.

          Find the differences.

          • Per trovare differenze occorre disporre della facoltà di discernere; tale facoltà dipende dalla presenza di funzioni cognitive intatte e attive. La mancanza o l’atrofia di tali funzioni, nell’ambito delle ricerche di psicologia cognitiva, è ciò che, precisamente, caratterizza e definisce una mente stupida.
            Già a Platone apparve chiaro che per quanto l’intelligenza sia un mistero grande, al suo confronto l’insondabilità di quello della stupidità è del tutto incommensurabile.
            Sarà per questo, credo, che come forse ho già scritto, secondo le Scritture, il Cristo riuscì a resuscitare i morti, ma nulla potè per portar luce nella mente dello stolto.
            Bisogna farsene una ragione. Forse, il Giorno del Giudizio sapremo. Ma non è sicuro.

          • Giuseppe Cipriani on

            A rigor di logica la differenza è tutta e solo nel risultato. Il primo ha “beneficiato” delle regole di una Repubblica parlamentare codificate dalla Costituzione, il secondo con le stesse regole si è irrimediabilmente scottato. Ricordo anche che, uscito dalla porta, era pronto a rientrare dalla finestra…

  13. Ciao, Enzo, scusa se ti disturbo.
    Da qualche giorno capita che il sistema mi impedisca di postare; o proprio non accetta i commenti, oppure prima li mette “in attesa di moderezione”, e poi spariscono.
    Pensi si possa fare qualcosa?

  14. Di certo la politica in Italia è molto molto strana.In pratica si premierebbe(attualmente) i probabili i “mandanti”(presumo involontari) del virus! Questo lo affermano 100 stati al mondo.E lo testimoniano principalmente gli infettati ai giochi mondiali militari (svoltesi propio nella città di Wuhan). Ma colpisce la preferenza per la Cina,nonostante qualsiasi dubbio; confermata dopo non molti giorni l’arrivo del corona virus:”i cinesi di sono comportati bene per il 36% degli intervistati,contro il 34 % pro americani e il 30 altro”.Più o meno i partiti della sinistra sommati assieme.Che poi il potere provvisorio, pressoché assoluto di Conte dovrà costituzionalmente avere una scadenza è certezza.Dubito una replica simile a qualche paese sudamericano.

  15. Giuseppe Cipriani on

    Mi mancherà non sapere come un ipotetico governo di centrodestra avrebbe gestito la pandemia… A quelli che sostengono che l’isolamento non sia servito a una minchia si potrebbe ribattere con i numeri, ma non gli basterebbe. Se immagino un Salvini premier alle prese col coronavirus mi viene la pelle d’oca… Ricordo fin troppo bene le sue capacità di comando ai tempi di “Padania libera” e morte ai terroni puzzoni… In pochi anni di comando è riuscito a far diventare l’incontro di Pontida una baracconata (forse questo è un merito), a far fallire miseramente il quotidiano di partito con annesse TV e radio e relative maestranze, senza dimenticare le tristi vicende della banca padana e della gestione delle quote latte. Forse è meglio aver evitato di saperlo come sarebbe stata la gestione pandemia del centrodestra con premier il capitano…

    • Certo è che nessun governo avrebbe potuto prevedere la pandemia(senza informazioni valide ).Come in effetti è stato.Chiudere le frontiere in tempo è bestemmia senza assoluzione per il globalismo imperante;gli affari sono affari(specialmente con i popoli dove i lavoratori sono pagati con 1-2 dollari all’ora).IL Capitale(oggi alleato con i capital-“comunisti”)non può fermarsi(Dio Consumismo va rispettato!).Come però,probabilmente, anche la Verità che dovrà venire prima o poi a galla.

      • E abbraccerò con piacere un cinese(sono cultore della loro migliore Civiltà) si ma a pandemia terminata! Non come imposto dai “compagni “ultra capital-comunistoidi i primi giorni del coronavirus!

        • E non ha caso:Oggi è l’anniversario(20.5.1970) dello Statuto dei Lavoratori-Legge 300/70 (ricordiamoci chi si astenne:Pci,Msi ecc.) utile promemoria per tutti i popoli sfruttati di questo mondo.

  16. Sig. Maurizio, la ringrazio per aver ricordato un momento importate della nostra Storia. Soprattutto in questo presente buiopece, che vede il diritto del debole irriso e calpestato. Oggi a Roma, la Polizia, in assetto anti sommossa, ha affrontato e minacciato di caricare massaie, commercianti, nonnetti e bambini: https://www.youtube.com/watch?v=JtdUvVbPGIs, Significa che il Governo PD/M5S ha mandato la forza pubblica contro il popolo che lui stesso ha affamato. Bava Beccaris se la gode.
    Vorrei chiederle se ricorda le motivazioni, a mio giudizio sacrosante, che Almirante addusse per l’astensione.
    In due parole, stigmatizzò lo strapotere che talune norme dello Statuto consegnavano ai sindacati, attribuendo loro un potere politico di fatto; tanto che da allora in poi, diventarono la famosa “terza camera”. E proprio da allora in poi, il sindacato comiciò a scivolare lungo la china attuale. Qualcuno ha sentito i sindacati emettere un solo sussurro contro il macello in atto da una dozzina di anni, e contro la dittatura in atto?
    E PCI e PSIUP, perché si astenettero?

    • La ringrazio per la precisazione.Veramente attendibile.Ma guardi non credo che nel mio ambiente(quello che si definiva dei partiti Laici;cioè di coloro che vollero con forza lo Statuto dei Lavoratori) non si ragioni attorno al Tema Sindacati(almeno negli ambienti,oggi solo culturali,rimasti dopo l’uragano “Mani Pulite”).E in un paese oggi fortemente condizionato da una serie di problemi legati alla clandestinità,lavoro nero ed evasione fiscale alle stelle ridiscutere propio su alcuni punti(credo con questo governo o governi simili sia comunque impossibile)il nostro Statuto dei Lavoratori, sia oggi più che necessario.Più che necessario.Anche se l’oblio indotto da chi detiene il potere assoluto oggi(sudditi servili del peggior globalismo) mi fanno ritenere questa un impresa più che titanica.

  17. Ecco un altro video della vergogna!
    Trovo un senso nel tradimento di chi ci governa; è una cosa rivoltante, ma ha la sua razionalità, Ci si vende in cambio del solito piatto di lenticchie. Ma che dire di chi, del popolo e nel popolo, difende i nostri ed i loro carnefici?
    Illuminante ed insuperabile, in tal senso, il saggio di Carlo Cipolla: “Allegro ma non troppo. Le leggi fondamentali della stupidità umana”.

    https://www.youtube.com/watch?v=KhmUWPzGQQA

    • Giuseppe Cipriani on

      Almeno Cipolla, in premessa al suo saggio, ricordo che ha avuto l’umiltà di sperare che i suoi lettori non lo considerassero uno della categoria degli stupidi… Del resto, esclusi gli intelligenti, le tre categorie restanti, la gran massa degli umani, rientrerebbe o negli sprovveduti o negli stupidi o nei banditi, niente di cui vantarsi… E oso supporre che non rientrino tra gli intelligenti doc coloro che si convincono di saper identificare l’area di appartenenza di ciascuno in base alle opinioni che manifesta.