Il programma di governo dell’Economist da qui al 2050 – Seconda parte

20

The Economist, il settimanale controllato dai Rothschild, ha pubblicato uno studio sui prossimi 40 anni, ma più che uno studio sembra essere un programma.

 

Un  piano di lavoro che prevede la “distruzione creativa” come mezzo di progresso, lo stesso meccanismo che assicura l’evoluzione darwiniana e che sembra apprezzato anche dal prof. Mario Monti.

E infine… un mondo con meno religione.

 

Riprendiamo l’analisi dell’articolo intitolato Megachange 2050 pubblicato sul Sole 24ORE il 17 maggio che ha fornito lo spunto per un collegamento tra il documento del Club di Roma2052: A Global Forecast for the Next Forty Years” con uno studio pubblicato dall’Economist e intitolato appunto Megachange 2050 di cui abbiamo parlato il 24 maggio in Il programma di governo dell’Economist da qui al 2050 – Prima parte.

Una prima parte che evidenziava una tendenza alla riduzione della popolazione e alla negazione dell’assistenza ai poveri e ai malati, strategia che è poi quella conseguente ad una visione darwiniana della società che a sua volta è derivata dalle idee di fine ‘700 dell’economista Thomas Malthus, che come è noto fu l’ispiratore della teoria di Darwin.

E ancora di ispirazione darwiniana è l’idea della selezione naturale adattata al mondo economico, un’idea che troviamo presente nello studio dell’Economist:

Come ha scritto Adrian Wooldridge, «la distruzione creativa di cui parlava Joseph Schumpeter ci sta portando in un posto migliore». Siamo tutti convinti di vivere in un periodo di particolare turbolenza, ma secondo l’economista austriaco molto amato dall’Economist c’è una precisa logica dietro questa turbolenza: gli imprenditori generano ininterrottamente innovazioni capaci di creare un vantaggio temporaneo rispetto ai concorrenti. Queste innovazioni creano scompiglio perché i concorrenti provano ad adeguarsi ai nuovi business e le istituzioni faticano ad adattarsi alla nuova realtà. Ma è una turbolenza positiva, che spiega la nostra epoca di cambiamento perpetuo. di  Christian Rocca – Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/8R1Uq

Sebbene la questione della visione schumpeteriana sia dibattuta, chi conosce la teoria darwiniana riconoscerà in queste parole la trasposizione in economia dei principi della selezione naturale, a riprova della valenza che tale teoria riveste nella società attuale.

Ma volendo insistere sul concetto schumpeteriano di “distruzione creatrice”, possiamo inserire in questo meccanismo la fase della “turbolenza”, come dichiarato nell’articolo, che è a sua volta un aspetto dello stato di “crisi“, quel cambiamento che mettendo in difficoltà ciò che esiste pone la basi per l’affermazione del “nuovo”. Come non riconoscere allora lo stesso principio nell’auspicata catena di crisi di cui parlava il prof. Mario Monti con “spirito profetico” nel gennaio 2011:

 

Ecco che allora la crisi più che un evento spontaneo che porta alla selezione del più adatto, sembra essere uno strumento per indirizzare verso un cambiamento desiderato.

E infine l’Economist “prevede” un ridimensionamento delle religioni, quanto sia scientifica questa previsione possiamo facilmente immaginarlo:

I risultati sono spesso sorprendenti. Anthony Gottlieb prevede che la religione avrà un peso inferiore nel mondo in via di sviluppo, nonostante ultimamente la sensazione sia opposta. di Christian Rocca – Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/8R1Uq

Una previsione anch’essa, forse, frutto di un evento cercato e non spontaneo (vedi CS-Università USA: indottrinamento a darwinismo e ateismo).

E per concludere l’Economist ci rivela i suoi timori per il futuro:

Se saremo sfortunati, scrive, potremmo invece essere governati da politici a metà tra Berlusconi e Putin, cinici, bari e manipolatori dei media. Insomma, male che vada, nel 2050 sarà esattamente come adesso. di Christian Rocca – Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/8R1Uq

Il motivo per cui secondo l’Economist il pericolo dei prossimi decenni dovrebbe essere rappresentato da governanti come Berlusconi e Putin è nel loro essere “cinici, bari e manipolatori dei media”.

Cinici… bari… manipolatori dei media… proprio come il ruolo svolto dallo studio Megachange 2050 pubblicato dall’ Economist.

 

 

Share.

About Author

Laureato in Biologia e in Farmacia, docente di scienze naturali Nel 2011 ha pubblicato "Inchiesta sul darwinismo", nel 2016 "L'ultimo uomo" e nel 2020 "Il Quarto Dominio".

20 commenti

  1. Matteo Dellanoce on

    Crisi ( in greco crino) significa decisione.
    Allora una crisi è provocata ( in economia tutto è in mano all’uomo … poi arriva lo zampino della divina Provvidenza!!!) per spingere/costringere una persona,una comunità, una nazione a prendere una decisione. L’Italia, nella sua geniale capacità creativa, ha sfornato un governo capace di prendere una decisione che andava contro l’interesse dei provocatori della crisi. Il governo Berlusconi. La sua voglia di mantenere l’Italia indipendente dalle economie nordiche ( braccio armato dei capitalismi sovranazionali)che si è materializzata negli accordi con Putin e Gheddafi, gli è costata la gogna mediatica fino al punto delle dimissioni e la conseguente scelta NON-democratica di un governo di tecnici provenienti dal mondo economico finanziario e grand commis dello Stato. Il governo così composto, unione di due consorterie consociativiste, banchieri e statali, farà esattamente ciò che è chiesto dai Padroni del Mondo!
    E tutta la politica del governo tecnico è volta a separare lo Stato dall’uomo; negare ogni possibilità federalista; favorire i grandi gruppi eliminando la piccola e piccolissima impresa lasciata affogare in un mare di debiti non più pagabili e di crediti non più esigibili. E così il giochino è fatto. Poi si può fare l’elenco dei traditori dell’Italia a partire dai vari presidenti delle Commissioni europee, Presidenti della repubblica e via dicendo… ma può servire a qualcosa?
    Infine, ma più importante, la crisi economica è la via per imporre un nuovo modello antropologico. Quello della negazione dell’Io. Infatti persone senza un Io come potrebbero poi opporsi ai loro Padroni? Zombi imbottiti di sesso, droga e Rock and Roll, generosamente elargita e legalizzata come potrebbero opporsi a sì generosi benefattori?
    Buona Domenica di Pentecoste!
    Matteo Dellanoce

    • Matteo, il primo minuto non può che ricordare l’analogo silenzio di Richard Dawkins alla “famosa” domanda sull’evoluzione, e credo che il motivo sia lo stesso: non hanno una risposta vera.

      Ma molto interessanti sono i commenti sotto il video, sta crescendo una tensione sociale molto forte.

      Interessantissimo anche il video linkato da Piero, credo che certi discorsi che erano esclusi di una nicchia ristretta stiano adesso coinvolgendo gruppi più vasti.
      E già che ci siamo metto un altro link:
      http://www.youtube.com/watch?v=jcHNQ-eY_Xg

      • Ah il presidente del consiglio quindi va solo elogiato..ricorda in effetti il neodarwinismo..come in quel caso è facile notare che , se ci si accorge che si stiano dicendo cose sbagliate,faziose etc.. da un Barnard,Travaglio o chicchessia,è sufficiente confutarle,non fare demagogia o sfuriate da palcoscenico.
        Uno dice non è vero per questo questo e questo e finisce tutto.
        Se non viene fatto uno si chiede delle cose,si pone delle domande..e si da delle risposte.
        E’ normale.

        • Le tecniche di “formazione” sono le stesse, e quindi si applicano all’uno o all’altro aspetto del pensiero dominante.
          In fondo è una conferma.

  2. Matteo Dellanoce on

    E vogliamo parlare ed aggiungere anche l’attacco all’interno ed all’esterno della Chiesa? L’unica, UNICA, che attraverso il Magistero ( le chiacchiere di teologi e pseudo monaci non sono MAGISTERO) continua a urlare al mondo: LEGGE NATURALE, DIALOGO, LOGOS, AMORE FONDATO SUL LOGOS ecc ecc ecc? Ne vogliamo parlare?
    Vogliamo parlare del continuo MASSACRO nei confronti del Papa attuale e di quello precedente ( Beato ed anche di più)? Vogliamo parlare di come sono stati traditi GXXIII e Paolo VI? O filosofi come Maritain e Gilson? oppure come sono ignorati i Del Noce? Vogliamo parlare del continuo attacco a quei movimenti che si rifanno al Magistero mentre di quella schifezza culturale che è l’AC ( da cui vengono i politici di sinistra) sia casta e pura?
    Vogliamo parlare di chi ha sobbillato le masse nel ’68 ed adesso grida all’immoralità per imporre la legalità? Vogliamo denunciare chi oggi siede su scranni grazie al “presunto” terrorismo degli anni 70?
    Vogliamo ricordare perchè sono nati i diritti universali dell’uomo e quando?
    Vogliamo dire che i modelli socio/economici che ci vengono propinati e che (ci) fanno dire che l’Italia è retrogada ecc ecc ecc sono la più alta forma di immondizia a-cereblare che l’uomo abbia mai visto? Vogliamo parlare della Londra, della Berlino, di Parigi … ah!oh! Li si che stanno bene! Tutti zombi rincoglioniti!
    Fine della esternazione! Ma adesso il primo che parla male della Chiesa e del Papa … comunico che lo fanc … ed aggiungetevi voi il resto!
    Matteo

  3. sono contento di questo articolo che denuncia il Nuovo Ordine Mondiale

    l’unica pecca è che non viene dato il nome a questo progetto che va avanti almeno da duecento anni

    e che non viene nominata la massoneria, che collabora con i Rotschild nel tessere queste trame

    sarebbe il caso di dare un’occhiata a quello che è successo al magistrato Palo Ferraro quando ha denunciato le connessioni tra massoneria, sette sataniche etc.; costui è stato sospeso perchè colpevole di avere fatto il suo dovere

    Non lasciamo solo Paolo Ferraro

    Politico francese espone i piani del Nuovo Ordine Mondiale

    • I 2 link corrispondono entrambi ad un documento sulla teoria sulle stringhe..

    • Gentilissimo Corrado Penna,
      colgo l’occasione di questi suoi interventi per fare qualche considerazione.

      Quando ho scritto il libro Inchiesta sul darwinismo ho deciso di affrontare la connessione tra “scienza” e potere.
      Questa impostazione ha permesso di mostrare le distorsioni della scienza e di capire anche il perché esse avvengano. Sappiamo che quando si studia la nascita della Royal Society ci si imbatte inevitabilmente nella sua origine massonica, ma di questo nel libro non ne ho volutamente parlato.

      Si tratta di una scelta consapevole, ci sono già una gran quantità di autori che si occupano di certi “livelli” e che lo fanno con grande competenza, chi volesse potrebbe facilmente trovare una buona documentazione.

      Quello che mancava era invece qualcuno che mostrasse le forzature della “scienza” baconiana, o se vogliamo dello scientismo, i suoi errori e ideologizzazioni,restando però strettamente sul terreno della scienza stessa, sapendo che è quello il vero punto critico.
      Ed è ciò che su questo blog si cerca di fare.

      Ultimamente, vista la particolare situazione che stiamo vivendo, si è scelto di allargare un po’ la prospettiva, ma sempre rispondendo alle affermazioni degli “scienziati”, come in questo caso in cui si è parlato dello studio “Megachange”.

      Grazie
      ep

  4. chiedo scusa per l’errore

    ecco i link esatti:


    non lasciamo solo il magistrato Paolo Ferraro

    politico francese espone i progetto diel nuovo ordine mondiale

    quanto al rapporto tra massoneria royal society, darwin, scientismo, e perché no, marxismo (i nessi tra massoneria e marx sono alquanto evidenti a chi si accinge a studiare la storia e las filosofia senza paraocchi) unità d’Italia (vedi l’adesione alla massoneria della famosa triade Mazzini, Garibaldi, Cavour) sono inquietanti

    a ben vedere c’è una trama che è stata ordita nascostamente, e purtroppo questa trama ha come fine quello di

    nascondere all’uomo la sua origine

    fargli dimenticare la sua essenza spirituale

    ridurlo a duno schiavo per tramite dell’economia globalizzata

    ridurlo allo stremo a causa delle guerre (Israele/Iran con dietro USA/Russia+CIna?)

    avvelenarlo con ogni mezzo (pesticidi e OGM nel piatto, diossina, erbicidi, metalli pesanti presenti ormai ovunque che stanno rovinando il sistema nervoso centrale etc. etc.)

    pensare al caso è ridicolo

    siamo un pianeta dove tutto va per il verso storto, contemporaneamente, ed il male avanza a ritmo parossistico

    se lancio 10 volte di seguito il dado ed esce sempre 6 sono molto fortunato

    se lancio 1000 volte il dado ed esce sempre 6 il dado è truccato

    Il cicap, lo scientismo, i poteri forti e occulti vogliono farci credere che tutto avviene per caso, che la vita si crea e si evolve per caso, che la crisi economica deriva da una serie di sfortunate coincidenze …

    Io dico invece che 2000 anni fa una persona che viveva in Giudea ci aveva avvertiti, e che i più sordi alle sue parole sono per lo più quelli che si professano suoi seguaci

  5. invigterei il signor Piero a non offendere e a guardare le numerose prove raccolte sulle scie chimiche

    ci sono anche dei calcoli di fisica accessibili a qualunque studente del 4 liceo scientifico, potrebbe provare a confutarli se ne è in grado

    se poi costui ha paura della realtà gli consiglio di iniziare a scavare un bel buco profondo, visto che la guerra contro l’Iran sembra imminente

    quanto ai vaccini tossici quello contro la suina ha fatto tante di quelle vittime che le notizie sono trapelate persino dai tg

    e se davvero lei pensa che due aerei possano fare crollare (per simpatia?) anche il terzo grattacielo siamo messi male

    se anche gli aerei hanno fatto crollare le due torri gemelle, come mai è crollata anche la tower n.7?

    ahhhh e qui casca l’asino!

    • OH NO!!!!! ANCHE QUI
      Un tifoso del “comandante”…
      Siete VOI che offendete l’intelligenza con queste sciocchezze!
      Mi sa che qualcuno del NWO vi coccola per screditare tutto il resto delle persone che non vuole sottomettersi!
      Ancora stiamo alle scie cOmiche?
      Ancora stiamo al crollo dell’edificio 7?
      Ancora stiamo ai vaccini tossici?
      Ma andiamo…
      mettetevi un cappello di stagnola in testa che l’FBI vi intercetta (quei pochi) pensieri…

      • Pardòn, come non detto…
        Ci sei gia’ stato, e ti hanno fatto fare una figura di m…
        Chiudiamola qui.