Global Warming: l’Antartide è negazionista

2

Tutti i dati provenienti dall’Antartide non confermano la tesi del Global Warming

.

L’Antartide quindi non può che essere negazionista.

.

Obama l’ha detto chiaramente solo pochi giorni fa in un’intervista al New York Times, i negazionisti del riscaldamento globale proprio non li sopporta, quando parlano al Congresso vorrebbe andarsene dall’aula. Adesso però ci si è messo un intero continente a contrastare le certezze climatiche del Presidente, e pensare che fino a qualche giorno fa l’Antartide sembrava offrire un appiglio ai sostenitori dell’AGW.

Se infatti i ghiacci  marini antartici erano in un fastidioso aumento di estensione da anni (come testimoniato da National Geographic e confermato recentemente), almeno i ghiacci continentali davano una conferma del riscaldamento globale sciogliendosi in controtendenza con quelli marini, come confermato da uno studio dell’ESA. Il collegamento tra lo scioglimento dei ghiacci continentali antartici e il Global Warming è stato recentemente ribadito in un articolo pubblicato il 1 giugno sull’Unità, che a sua volta riprende uno studio della Newcastle University, col titolo “Clima: l’Antartide si sta sollevando“, anche se si segnala che qualcosa però in tutto questo è “atipico”:

Quando i ghiacci si sciolgono (è successo, ad esempio, alla fine delle ere glaciali) la crosta terrestre, liberata dal peso, si risolleva: normalmente il processo, conosciuto come “rimbalzo post glaciale”, è molto lento e dura migliaia di anni. Il rimbalzo in corso ora, dovuto allo scioglimento dei ghiacci conseguente al surriscaldamento globale, ha invece un andamento atipico.

Il ‘rimbalzo’ è dovuto al surriscaldamento globale, conferma salvando la politically correctness l’Unità, ma purtroppo ci si mette di mezzo quel termine ‘atipico’ a creare problemi. Il fatto è che il continente si solleva troppo velocemente e la causa sembra essere una fluidità inaspettata del mantello. Poco male, solo una strana fluidità del mantello, nell’articolo nulla che vada a contestare il Global Warming.

A creare problemi però ci si mette un altro studio di recente pubblicazione, quello comparso su PNAS l’8 Maggio scorso: “Evidence for elevated and spatially variablegeothermal flux beneath the West Antarctic Ice Sheet“, uno studio nel quale si sostiene che lo scioglimento dei ghiacci antartici sia dovuto a fattorie geotermici e non al global Warming:

pnas anctartic

.

Ecco che dunque l’Antartide, dopo aver mostrato un incremento dei ghiacci marini, adesso mostra che lo scioglimento di quelli continentali è da attribuire a fattori geotermici e non al Global Warming.

Ma tutti sappiamo che il Global Warming antropico è un argomento sul quale non si può dissentire, se l’Antartide continua così si metterà dalla parte dei negazionisti.

E poi non ci meravigliamo se il Presidente degli USA magari si alzerà e se andrà dall’aula quando qualcuno dovesse parlargli di questa negazionista dell’Antartide.

 

 

.

.

 

.

Share.

About Author

Laureato in Biologia e in Farmacia, docente di scienze naturali Nel 2016 ha pubblicato "L'Ultimo uomo" . .

2 commenti

  1. Ora, come per la Russia, Obama proverá a isolare anche l’Antartide.
    …magari con del ghiaccio secco tutto intorno.

    Max

    • “Bloccheremo tutte le importazioni di pesce” ha tuonato il Presidente aggiungendo poi “così quegi arroganti di pinguini abbasseranno le penne”.