Foa alla Rai, parla Enzo Pennetta: “Le novitá a partire dai volti”

1

Foa alla Rai preoccupa i guardiani del pensiero unico e gli spin doctor.

Mia intervista su Lo Speciale.

La Commissione di Vigilanza Rai con una risoluzione ha impegnato il consiglio di amministrazione ad esprimere un nome per la presidenza, senza escludere la riproposizione di Marcello Foa. Stavolta Forza Italia si è astenuta e stando a quanto promesso da Berlusconi a Salvini nell’incontro di Arcore, gli azzurri saranno pronti a dare il loro assenso alla ratifica della nomina del giornalista, proposto alla guida di Viale Mazzini dalla Lega. Con l’elezione di Foa cosa cambierà in Rai? Lo Speciale lo ha chiesto allo scrittore e biologo Enzo Pennetta, fondatore del sito Critica Scientifica autore del libro Infamia, l’informazione fra manipolazione e repressione edito da Chorabooks.

Cosa rappresenta per la Rai la nomina di Marcello Foa?

“E’ un forte segno di discontinuità. La vera novità sta nel fatto che Marcello Foa in questi anni si è distinto per la sua critica ai metodi di disinformazione e manipolazione dell’informazione. Con lui alla guida sarà data grande attenzione alla veridicità delle notizie senza distorsioni di sorta. Oggi credo che questa sia una priorità del servizio pubblico”.

Chi sono stati fino ad oggi i nemici di Marcello Foa?

Continua…

Share.

About Author

Laureato in Biologia e in Farmacia, docente di scienze naturali Nel 2016 ha pubblicato "L'Ultimo uomo" . .

1 commento

  1. Speriamo di riuscire a vedere questo cambiamento, la probabilità che i sinistrorsi si adoperino per un golpe, soprattutto per un cambio dell’informazione, è alta.