Allevatori di varianti

8

Un caso di micro-evoluzione darwiniana

Come con un meccanismo di selezione darwiniana i vaccini non sterilizzanti, che non bloccano il contagio, portano alla emersione di nuove varianti resistenti.
Un scelta fallimentare che porterà a far cadere colpe e conseguenze sempre sulla popolazione.

Share.

About Author

Laureato in Biologia e in Farmacia, docente di scienze naturali Nel 2011 ha pubblicato "Inchiesta sul darwinismo", nel 2016 "L'ultimo uomo" e nel 2020 "Il Quarto Dominio".

8 commenti

  1. Anch’io sono convinto che la cura, intrapresa al più presto, dovrebbe (dovrà) essere la via maestra. Ci arriveremo. E sono pure convinto che la via della vaccinazione rischia di costringerci tutti gli anni a questo rito fastidioso.
    Mi chiedo e ti chiedo,Enzo, come sia stato possibile che le precedenti importanti pandemie (spagnola, asiatica) si siano alla fine estinte… Non può accadere anche per il covid? Qualcuno sa spiegare perché ciò non potrebbe accadere anche per il covid? O perché alla fine accadrà anche per il covid? Grazie.

    • Giuseppe,tanto per cambiare hai fatto una serie di belle domande;nell’attesa di una eventuale risposta del Prof. mi preparo a farne altre pure io.

  2. Francesco Avanzini on

    caro Enzo,
    sto per essere cooptato per la vaccinazione obbligatoria. Quello che mi sorprende di più è che coloro che elevavano a dea la scienza, con fiducia cieca in essa, sono adesso coloro che negano l’approccio scientifico, il ragionamento clinico epidemiologico e infettivologico. Al primo anno della Scuola di Speoicalizzazione in Igiene si insegna che mai si deve vaccinare in corso di pandemia. E adesso si fa il contrario,smentendo tutte le conoscenze. Difendiamo la scienza! Grazie del tuo impegno

    • Enzo Pennetta on

      Grazie a te Francesco, è proprio così, questa è la battaglia della ragione e della vera scienza contro strumentalizzazioni e abdicazioni dell’intelletto, Chesterton ci aveva avvisati ma vista da dentro è impressionante.

  3. In silenzio ma con immutata stima continuo a seguirla carissimo Professore.
    Mi mancano i tempi sui dibattiti scientifici e le dispute darwiniane di qualche anno fa. 🙂

    Un caro saluto, a lei e ai vecchi e nuovi commentatori
    PaoloS

    • Enzo Pennetta on

      Ciao Paolo, li ricordo anche io con una certa nostalgia.
      I tempi cambiano e le necessità con loro, in quel momento si poteva discutere con un certo distacco, adesso l’impegno è molto più sul campo e anche i mezzi scelti si sono dovuti adeguare.
      Anche la mia presenza non è possibile allo stesso modo, molto più tempo per stare sull’attualità e con altri mezzi.
      Un caro saluto a te e a tutti cari vecchi amici di dibattito.
      Enzo

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.